Contatti
 

Via Santi Martiri 2A
46100 Mantova - Italy
tel. +39.0376.323462
fax +39.0376.363419
fax amm. +39.0376.356388

info_chiocciola_benedinipartners_punto_it

Via Pietrasanta 12
20141 Milano
tel. +39.02.97696779

camilla_chiocciola_benedinipartners_punto_it

P.IVA 02268890205

Benedini & Partners
 

Benedini & Partners è uno studio multidisciplinare con sedi a Milano e Mantova, che opera in diversi ambiti quali: architettura civile e  industriale, ristrutturazioni e restauro, allestimenti fieristici e museali. Lo studio  si presenta quale interlocutore di elevata professionalità in grado di ottenere risultati innovativi e versatili grazie a un puntuale controllo di ogni fase del processo progettuale.

Partners dello studio sono gli architetti Giampaolo e Camilla Benedini laureati entrambi al Politecnico di Milano. Giampaolo Benedini svolge attività professionale dagli anni  70, Maria Camilla Benedini si laurea  in Architettura nel 2001. Durante gli anni dell’università approfondisce , frequentando l’università Elisava di Barcellona, i temi dello spazio urbano e dell’allestimento. Dopo aver fatto la sua prima esperienza di lavoro presso lo studio Lissoni Associati, si trasferisce a Londra dove lavora presso lo studio Michael Ginn Associates. Ritorna a Milano per condurre la sede milanese dello studio Benedini & Partners.


 
 
 
Home         Profilo
150826_web_benedini_partners_loghi__bc-logo 150826_web_benedini_partners_loghi__ba-logo
150826_web_benedini_partners_loghi__bp-logo

Ristrutturazione Sottotetto A Mantova - 1999

L’intervento di recupero è riferito ad un appartamento ricavato nel sottotetto di un palazzo situato nel centro storico di Mantova.
Il progetto segue l’aspirazione della giovane coppia di uscire dagli schemi tradizionali dello spazio domestico concepito come sommatoria di locali a destinazione d’uso predeterminato.
Pochi segni architettonici (la passerella, la nicchia, la scala) danno una nuova personalità allo spazio dove la luce, zenitale soprattutto, è la protagonista assoluta.
Eliminando qualsiasi divisione tra le varie funzioni e ridisegnando i confini perimetrali con contenitori, schermi opachi e vetrati, il progettista trasforma il piano principale in un flessibilissimo ambiente di soggiorno, pranzo e cucina, dominato dalla scultorea sagoma di una candida scala: una presenza che rafforza la sensazione di leggerezza dell’insieme, nonostante la forza del disegno architettonico.  Una leggerezza sottolineata anche dalla passerella che ricuce il soppalco destinato alla zona notte, consentendo al tempo stesso la massima privacy del livello superiore e il passaggio della luce naturale al livello superiore.
In tanta luminosità e in tanto candore spiccano le sculture dell’artista venezuelana Magdalena Fernandez, gli arredi coloratissimi e le tele del pittore mantovano Sergio Sermidi.
Per quanto riguarda l’uso dei materiali, il pavimento del piano principale è realizzato in cemento con spolvero al quarzo bianco, mentre la zona notte è in listone di Wengè.
Tutti gli arredi fissi, realizzati su disegno, utilizzano per fini funzionali o impiantistici lo spazio di sottotetto perimetrale alternando chiusure opache e vetrate.
I mobili sono per la maggiore parte di recupero ad esclusione della cucina che è di produzione ABC Cucine (design Giampaolo Benedini), mentre la cappa è un pezzo speciale appositamente disegnato.
L’Arredo dei bagni è realizzato con prodotti Agape.
Il rivestimento è eseguito con mosaico vetroso monocromo.




Ristrutturazione