Contatti
 

Via Santi Martiri 2A
46100 Mantova - Italy
tel. +39.0376.323462
fax +39.0376.363419
fax amm. +39.0376.356388

info_chiocciola_benedinipartners_punto_it

Via Pietrasanta 12
20141 Milano
tel. +39.02.97696779

camilla_chiocciola_benedinipartners_punto_it

P.IVA 02268890205

Benedini & Partners
 

Benedini & Partners è uno studio multidisciplinare con sedi a Milano e Mantova, che opera in diversi ambiti quali: architettura civile e  industriale, ristrutturazioni e restauro, allestimenti fieristici e museali. Lo studio  si presenta quale interlocutore di elevata professionalità in grado di ottenere risultati innovativi e versatili grazie a un puntuale controllo di ogni fase del processo progettuale.

Partners dello studio sono gli architetti Giampaolo e Camilla Benedini laureati entrambi al Politecnico di Milano. Giampaolo Benedini svolge attività professionale dagli anni  70, Maria Camilla Benedini si laurea  in Architettura nel 2001. Durante gli anni dell’università approfondisce , frequentando l’università Elisava di Barcellona, i temi dello spazio urbano e dell’allestimento. Dopo aver fatto la sua prima esperienza di lavoro presso lo studio Lissoni Associati, si trasferisce a Londra dove lavora presso lo studio Michael Ginn Associates. Ritorna a Milano per condurre la sede milanese dello studio Benedini & Partners.


 
 
 
Home         Profilo
150826_web_benedini_partners_loghi__bc-logo 150826_web_benedini_partners_loghi__ba-logo
150826_web_benedini_partners_loghi__bp-logo

Recupero E Trasformazione Uffici Solci A Mantova - 2000


L’edificio in oggetto è realizzato nella fascia di espansione urbana attorno agli anno ’50. L’intervento di ristrutturazione dovuto al cambio di destinazione d’uso da residenziale ad uffici ha comportato una serie di opere interne e in parte esterne per rendere funzionali ed accessibili questi spazi a norma di legge. Il ricorso alla facciata vetrata ventilata in questo intervento è stato determinato dai seguenti fattori:
1)    Eliminazione dei problemi di condensa attraverso l’areazione dell’intercapedine tra tamponamento e rivestimento esterno;
2)    Attenuazione degli effetti  dell’irraggiamento solare;
3)    Non ultimo dare una nuova immagine all’edificio consona alla nuova destinazione d’uso, relegando in secondo piano i prospetti originari caratteristici di un edificio d’abitazione.
Questo sistema infatti prevede la realizzazione di un’intercapedine aerata sia superiormente che inferiormente. Pertanto si produce l’effetto camino: l’aria nell’intercapedine si trova a temperatura maggiore di quella esterna e tende a salire. Il moto ascensionale contribuisce alla riduzione dell’energia termica, smaltisce l’eventuale presenza di condensa, e abbassa la temperatura superficiale esterna dell’isolante. In inverno l’effetto camino è molto ridotto e l’isolante riduce la trasmissione del calore dagli ambienti interni verso l’esterno. Il rivestimento costituito da lastre di vetro stratificato è applicato mediante un telaio fissato al supporto che svolge anche la funzione di distanziatore.




Terziario, Ristrutturazione